Responsabilità Sanitaria e Professionale

Nei casi di responsabilità sanitaria rientrano le situazioni in cui un professionista del campo medico-sanitario (medico, paramedico, infermiere, ecc.) commette un errore per “imperizia, negligenza e imprudenza”, causando al paziente un danno ingiusto. Molto spesso questi casi vengono identificati con l'appellativo di malasanità o errori medici. 

 

Come studio specializzato in risarcimento danni, I.S.U. vanta una considerevole esperienza anche in questo specifico settore della responsabilità civile infatti, sa gestire e valutare, con il proprio team di specialisti, ogni profilo di colpa sanitaria e può offrire, quindi, tutela al danneggiato sotto ogni punto di vista. La struttura è in grado di fornire una valutazione medico-legale preventiva della fattibilità, evitando così al danneggiato di esporsi a voci di spesa considerevoli. 

 

Tale valutazione preventiva consiste nel fondato parere scientifico sulla sussistenza o meno della responsabilità medica; conseguentemente, rappresenta il necessario elemento per la scelta della strategia da adottare per ottenere il risarcimento dei danni patiti. 

 

Altri danni possono essere subiti causa malagestio e/o errore involontario del professionista nello svolgere la propria attività come ad esempio errore di tenuta contabilità del commercialista, errore di lavorazione artigianale e tecnica, errore del legale nello svolgimento dell'attività giudiziale e stragiudiziale, ecc.